È morto John Ciaccia

Lutto per la Comunità italiana in Canada

I funerali dell’avvocato e uomo politico si terranno l’8 settembre

OttawaGiambattista (John) Ciaccia non c’è più. Nato il 4 marzo del 1933 a Jelsi, in Molise, l’avvocato e uomo politico italo-canadese è scomparso martedì 7 agosto nella sua casa a Beaconsfield, piccolo comune a sud-ovest di Montréal. Ciaccia lascia nel dolore il figlio Marc, i nipoti Nicholas ed Eric, i parenti e gli amici tutti. La salma sarà esposta venerdì 7 settembre, dopo pranzo e nelle ore serali, nel centro funerario Côte-Des-Neiges (4525 Côte-des-Neiges Rd), mentre i funerali si terranno il giorno dopo, sabato 8 settembre, nella Chiesa Madonna della Difesa (6800 Henri Julien Ave).

Giambattista (John) Ciaccia è stato un influente uomo politico: è stato  deputato provinciale dal 1973 al 1998 ed ha occupato diversi Ministeri nei governi di Robert Bourassa e Daniel Johnson. Ciaccia è giunto da bambino a Montréal con la madre, di Limosano, e la sorellina, perché richiamati dal padre, di Jelsi, che già si trovava a Montreal. Così lo descrive Claudio Antonelli negli articoli pubblicati sul Cittadino Canadese, analizzando l’opera autobiografica “Call me Giambattista. A Personal and Political Journey” (McGill-Queen’s University Press; September 2015) : “È stato un politico dalla mente fervida, dal fare diretto, gran lavoratore, un uomo di principi e con un alto senso del dovere, ma disponibile all’accordo e all’intesa, con un profondo senso del bene comune, rispettoso della dignità altrui, attento ai valori collettivi, e sensibile alle esigenze dei più deboli”. Ciaccia aveva studiato Legge all’università McGill, laureandosi e diventando avvocato nel 1957. Respinto nei colloqui per le sue origini italiane, fu assunto come consulente legale da Sam Steinberg, il geniale finanziere-imprenditore, proprietario di una estesa catena di supermercati. Ecco le tappe del suo cammino di uomo politico: 1971-1973: viceministro aggiunto al Ministero degli Affari indiani e del Canada del Nord; 1973- 1976: eletto nella contea di Mont-Royal, è deputato dell’Assemblea Nazionale nel governo Bourassa (PLQ); 1976-1985: siede, per nove anni, tra gli scranni dell’opposizione, avendo il PQ conquistato il potere detronizzando il PLQ; 1985 -1994: Ministro, prima dell’Energia e delle Risorse naturali; successivamente Ministro degli Affari autoctoni e Ministro degli Affari Internazionali; quindi, con Daniel Johnson che succede a Robert Bourassa, è Ministro delle Comunicazioni e delle Comunità culturali. Dal 1994 al 1998, avendo perso le elezioni, il suo partito (PLQ) passa all’opposizione. Parallelamente alla carriera politica, Ciaccia aveva lavorato per gli studi legali di Maurice Riel, Riel, Vermette, Ryan, Dunton e Ciaccia. Il Cittadino Canadese si unisce al cordoglio della famiglia e piange un gigante dell’immigrazione italiana in Canada.

Condividi

2 Commenti su È morto John Ciaccia

  1. Un uomo di grande spessore culturale legato alla propria terra il Molise Jelsi.
    Autore di diversi testi storici-politici culturali.

  2. Stefania Di Domenico // 11 agosto 2018 a 4:29 AM // Rispondi

    Le mie più sentite condoglianze alla Famiglia Ciacci a.
    Io sono pronipote di John, mio nonno Andrea Ciaccia era fratello del papà di John.
    Purtroppo di mio nonno abbiamo perso ogni traccia dal 1954 (emigrato in Venezuela e non in Canada) quindi non abbiamo mai avuto contatti con la famiglia in Canada.

1 Trackback & Pingback

  1. John Ciaccia, former Bourassa cabinet minister, dies at 85 | Montreal Informer

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*