Alla Camera Berlusconi ha scelto Basilio Giordano

ELEZIONI ITALIANE 2018 Ripartizione Nord e Centro America

Basilio-Giordano-Silvio-Berlusconi

Basilio Giordano con l’ex Premier e leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi

Serietà, coerenza, esperienza e senso delle istituzioni al servizio degli italiani nel mondo

Basilio Giordano – calabrese della Provincia di Cosenza, da oltre 40 anni residente a Montréal, in Canada – si ricandida con il Centrodestra (Forza Italia-Lega-Fratelli d’Italia), alla Camera dei deputati, in occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Una chiara dimostrazione di fiducia da parte di Silvio Berlusconi e di Forza Italia nei confronti dell’editore-giornalista italo-canadese, già Senatore nella XVI Legislatura (2008-2013) quando si distinse per l’assiduità delle presenze (84.42% rispetto ad una media dell’80.10%) sia in aula che nelle Commissioni (‘Agricoltura e produzione agroalimentare’, prima; e ‘Affari esteri, emigrazione’, dopo); oltre che nel Comitato per le questioni degli italiani all’estero, in qualità di vicepresidente.

Un impegno, quello per gli italiani nel mondo, che si è concretizzato in gesti chiari, circostanziati e puntuali negli ambiti strategici di Cultura, Turismo e Impresa. Come i due disegni di legge a difesa del Made in Italy e contro i Falsi Marchi italiani nel mondo (S. 921, S. 1145 e S. 2448), il DDL per le provvidenze a favore della stampa italiana all’estero (S.975) ed il progetto di legge di “Ratifica ed esecuzione della Convenzione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo del Canada per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali” (S. 2273).

E ancora: Giordano è stato il promotore della firma dell’accordo di collaborazione in materia industriale e tecnologica, ricerca e sviluppo tra il Québec e la Regione Lombardia (2011); ed è stato il fautore dell’accordo tra l’Università di Padova e l’Istituto Nazionale della Ricerca Scientifica (INRS) del Québec che prevede, oltre a scambi di programmi e di ricerche, il riconoscimento legale reciproco di diplomi bi-valenti (2012).

Giordano, inoltre, è stato presidente/fondatore dell’Associazione Parlamentare di Amicizia Italia-Canada e di quella Italia-Albania e membro dell’Associazione Parlamentare di Amicizia Italia –Repubblica Dominicana.

Rispetto al 2008 e al 2013, però, Basilio Giordano non potrà ripresentarsi in sinergia con Amato Berardi, molisano della Provincia di Isernia, ma da oltre 40 anni residente a Filadelfia, negli Usa. Quest’ultimo, infatti, pur se riconfermato dal Centrodestra, ha dovuto gettare la spugna, per problemi di salute. C’è la ferma e decisa volontà, da parte di Basilio Giordano, di riscattare il mandato della XVI Legislatura (2008-2013) segnato da una congiuntura economica internazionale negativa, e portare così a termine gli impegni presi con gli Italiani del Nord e Centro America.

Impegni che il parlamentare del Centrodestra rinnova e sottoscrive pubblicamente, convinto – come sempre – che solo chi ha vissuto all’estero, tra gli italiani all’estero, possa farsi interprete dei loro umori, delle loro esigenze e delle loro aspirazioni. E rivendicarli – con determinazione, credibilità e cognizione di causa – in Parlamento e tra i banchi del governo. Una credibilità corroborata, nel tempo e nei fatti, da un alto senso delle istituzioni e dalla lealtà mai venuta meno verso lo stesso partito – Forza Italia – che lo ha lanciato in politica nel 2008.

Fiducia del Centrodestra, esperienza accumulata, ottimismo inguaribile: per Basilio Giordano tre buoni motivi per crederci. E riuscirci. Ancora una volta.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*