Montréal onora
i reduci italo-canadesi

Conferite 44 onorificenze ai combattenti della Seconda Guerra Mondiale

Panoramica dei partecipanti all’evento tra le mura storiche della Casa d’Italia

Panoramica dei partecipanti all’evento tra le mura storiche della Casa d’Italia

IMAG2000-2

Il Console Generale Marco Ricardo Rusconi, Cortina Giovanni e famiglia

Montréal – Una cerimonia patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a beneficio di combattenti e reduci italo-canadesi del Secondo conflitto mondiale. Ad organizzare questo evento storico-culturale – che si è tenuto il 29 ottobre scorso nella cornice della Casa d’Italia – è stato Egidio Vincelli, Presidente dell’Associazione di Italo- Canadesi del West-Island, in occasione del 25° anniversario di Fondazione del sodalizio (avvenuta nell’ottobre del 1992), in collaborazione con Joselito Scipioni, presidente dell’Associazione Culturale “La memoria bellica degli italiani nel mondo”. La prima volta in Nord America: dopo il Belgio, è stato il turno del Canada.

Egidio Vincelli, presidente Associazione Italiana del West Island, con Joselito Scipione, presidente dell’Associazione culturale ‘’La Memoria Bellica degli Italiani nel Mondo’’

Egidio Vincelli, presidente Associazione Italiana
del West Island, con Joselito Scipione, presidente dell’Associazione
culturale ‘’La Memoria Bellica degli Italiani nel Mondo’’

Una pregevole iniziativa a pochi giorni dal 4 novembre, giorno altamente simbolico che coincide con la fine della Prima guerra mondiale (quando le truppe italiane, al comando del Generale Diaz, si imposero sull’esercito Austro-ungarico nella battaglia di Vittorio Veneto) e in cui l’Italia celebra l’Unità nazionale e le Forze armate.  Alla presenza del Console Generale d’Italia a Montréal, Marco Riccardo RUSCONI, sono state dunque conferite 44 onorificenze alla memoria di altrettanti soldati italiani, emigrati in Canada dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale (tutti risultati meritevoli, in seguito a ricerche fatte presso gli archivi matricolari in Italia, con la collaborazione del Ministero della Difesa). Tutti Reduci Combattenti di varie regioni d’Italia, che sono stati premiati per la loro partecipazione alle campagne di guerra avvenute tra il 1940 e il 1945. A ritirare le medaglie, naturalmente, sono stati –  a parte un caso – gli eredi, ovvero i figli e le vedove.  Un premio è stato attribuito anche alla memoria di un caduto della Prima Guerra Mondiale, cui è stata conferita una medaglia, rilasciata dalla Regione Friuli Venezia Giulia, in occasione del 100° anniversario della Grande Guerra. (V.G.)

I REDUCI ITALO-CANADESI PREMIATI

Carrista AGOSTINELLI Luciano, Fante ALESSANDRINI Giulio, Artigliere BARBIERI Vito, Fante BISCOTTI Matteo Elia, Art. CARFAGNINI Carmine, Fante CARUSO Giuseppe, Aiutante di Sanità CASSETTA C., Caduto di Fanteria CASSETTA V., Fante CERONE Michele, Fante CIAMPINI Giovanni, Art. COLAIANNI Rocco, Fuciliere COLASURDO Nicola, Art. CORTINA Giovanni, Art. CRISTINZIANI Alfredo, C.Le Magg.  Fanteria DE ROSE Nicola, Artigliere D’ERRICO Sabbatino, Artigliere DI IOIA Pasquale, Fante DI PALMA Nicola, 1° Aviere FERRI Nicandro, Geniere FIORI Antonio, Serg. Fant. GENOVESE Giacomo, Fuciliere GIANGASPERO Giuseppe, Aviere IERMIERI Antonio, Cavaliere  LALLI Luigi, Maro’ MARINELLI Giuseppe, Fante MEDIATI Giuseppe, Fante ONORATI Quirino, Fante PAOLIELLO Rocco, Fante PASSARELLI Domenico, Fante PEDI Vincenzo, Fante PEDICELLI Sestilio, Artigliere PEPE Tommaso, Autiere PERLUZZO F., Carrista PIERRI Michele, Artigliere PIZZI Vincenzo, Artigliere PRESTI Paolo, Sold. di Sussitenza RAMUNDO Nicola, C.Le Magg. STABILE Carmine, Artigliere STABILE Antonio, Artigliere TATTA Giuseppe, Art. Scelto VERRUCCI Bernardo, Aiutante di Sanità VESPOLI Giuseppe, C.le Magg. Art.  VINCELLI Pasquale, Fante ZITO Francesco Giglio.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*