Stravince Robert Olivier

Finale internazionale del Cantagiro 2017

Da sinistra: Pat Buttino, Robert Olivier Fragasso ed Enzo De Carlo

Da sinistra: Pat Buttino, Robert Olivier Fragasso ed Enzo De Carlo

ROMA, (diregiovani.it) – Quattordici anni, italo-canadese di Montréal, Robert Olivier Fragasso, in arte Robert Olivier, domenica 1º ottobre si è aggiudicato la finale internazionale dell’edizione 2017 del Cantagiro, lo storico concorso canoro che quest’anno ha spento la sua cinquantacinquesima candelina.

La bravura di Robert Olivier – Impostosi come una delle voci più interessanti della gara, l’artista ha dimostrato fin da subito ottime capacità canore affiancate anche da spiccate attitudini interpretative che gli hanno consentito di affrontare con padronanza e sicurezza il palcoscenico. Molto apprezzato, oltre che dal pubblico, dalla giuria tecnica di altissima qualità, questo talentuoso interprete ha stracciato tutti sulle note del brano “At last”, un testo che, oltre a essere molto noto perché inserito in film, trasmissioni televisive e spot pubblicitari di successo, è stato lanciato dalla cantante statunitense Etta James e successivamente riproposto da diversi nomi del panorama musicale internazionale. “Si tratta di una canzone d’amore” – ha spiegato Robert subito dopo la vittoria – “ed è un brano che racconta come ci si sente quando finalmente si incontra la persona giusta, quella che ti fa toccare il cielo con un dito”.

Il percorso di Olivier – Interessante il percorso che ha portato fino al podio il neo vincitore, impegnato a competere con partecipanti provenienti da diverse parti del mondo: dalla Romania alle Filippine, dalla Cambogia alla Norvegia, da Malta a Repubblica Dominicana, Cina e Marocco. Figlio d’arte, cresciuto a pane e musica grazie a una madre soprano, Robert studia, fin da bambino, canto, solfeggio e pianoforte, concentrandosi con particolare attenzione sui testi di Michael Buble. Intanto nel 2016 ha partecipato all’edizione canadese di The Voice, imponendosi tra le migliori voci. Impossibile per lui accontentarsi: ha iniziato allora il percorso di serate e selezioni che lo hanno portato alla finale internazionale del Cantagiro sul palco del Teatro Comunale di Fiuggi.

Un testimonial d’eccezione nel mondo – La vittoria è la riconferma delle enormi potenzialità di questo giovanissimo cantante, artista poliedrico e showman in erba, capace di affiancare alle doti canore la recitazione e il ballo. “È lui, con la sua capacità di dominare il palcoscenico, la vera rivelazione di quest’edizione della manifestazione”, ha commentato a fine serata Enzo De Carlo, Patron della manifestazione, che poi ha concluso: “Questo contribuirà a farne un testimonial d’eccezione per portare il Cantagiro in tutto il mondo”.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*