Gentiloni in Nord America
il 20 e 21 aprile

Il Premier vedrà prima Donald Trump a Washington e poi Justin Trudeau a Ottawa

Roma, (Aise) – Il Primo Ministro del Canada, Justin Trudeau, ha annunciato che il Presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, sarà in visita ufficiale in Canada il 21 aprile prossimo. Gentiloni arriverà ad Ottawa da Washington, dove il 20 aprile, alle 15 (ora locale) incontrerà il Presidente Usa, Donald Trump, alla Casa Bianca. La giornata nella capitale Usa del Premier inizierà con un intervento al think tank “Center for Strategic and International Studies”, previsto per le 9.30. Il tema del dibattito è “Security in the Mediterranean as a Cornerstone of Global Stability: The Common Engagement of Italy and the United States”. Non è ancora stato reso noto, invece, quali argomenti il nostro presidente del Consiglio ha intenzione di affrontare con il leader americano. Tuttavia, sono molti i temi “scottanti” sul tavolo di Gentiloni, a partire dalle relazioni transatlantiche tra i due Paesi e di come si svilupperanno alla luce della nuova amministrazione, già affrontate nella prima conversazione telefonica di febbraio. Altri punti importanti, che probabilmente verranno approfonditi nell’incontro di persona, sono la lotta al terrorismo, i costi della Nato, le basi americane su territorio italiano e, il più delicato di tutti, le sanzioni economiche alla Russia.

In Canada, poi, Gentiloni incontrerà Trudeau nella prospettiva di rinsaldare i già stretti legami tra i due Paesi e per discutere del prossimo G7, dei rapporti commerciali alla luce del Ceta (l’accordo economico e commerciale tra Canada e Unione Europea) e di altri temi internazionali. L’incontro tra i due Primi Ministri è fissato per le 10.30 locali nella sede del Parlamento. Poi, alle 11.50, spazio alla conferenza stampa congiunta.  “Canada e Italia – si legge sul comunicato stampa diramato dall’ufficio del Primo Ministro – sono alleati e amici stretti, hanno una forte partnership nel commercio e negli investimenti. Questa relazione è rafforzata dalla dinamica comunità italo-canadese, che conta circa un milione e mezzo di persone. Sono ansioso di incontrare il Primo Ministro Gentiloni per discutere le nostre rispettive priorità per il vertice del G7 di quest’anno e di come il CETA creerà posti di lavoro ben pagati per la classe media su entrambe le sponde dell’Atlantico”. Trudeau ha poi sottolineato che “Canada e Italia condividono forti rapporti commerciali. Nel 2016, le esportazioni canadesi verso l’Italia sono state stimate in circa 2,3 miliardi di dollari e le importazioni italiane verso il Canada sono stati pari a 7.5 miliardi di dollari. Nel 2015, il valore degli investimenti diretti in Canada dall’Italia è stato di quasi 1,6 miliardi mentre gli investimenti diretti del Canada in Italia sono stati in 539 milioni di dollari. Il rapporto tra i nostri popoli – ha aggiunto il Premier canadese – sono particolarmente forti e storici. La comunità italo-canadese è particolarmente coinvolta nelle relazioni bilaterali su tutti i fronti: culturali, sociali, economici e politici”. “Canada e Italia – ha aggiunto – hanno forti e longeve relazioni accademiche, rinforzate da accordi interuniversitari, sia nel pubblico che nel privato, che generano nuove idee e nuovi progetti di ricerca e promuovono la mobilità dei giovani”. Trudeau, ricordiamolo, sarà in Italia il 26 e 27 maggio in occasione del G7 che si terrà a Taormina.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*