Dzemaili fa felice il Bologna

di Giovanni Albanese

dzemaili543

Il centrocampista svizzero, atteso a Montréal, è nella sua migliore condizione. La Juventus mette un buon sigillo nella corsa scudetto, l’Atalanta approfitta della frenata di Lazio e Inter

MILANO – A Montréal Blerim Dzemaili lo avrebbero voluto già a inizio di questa stagione in MLS. Ma lui in Italia è ancora determinante e fa battere il cuore ai tifosi del Bologna. La squadra del presidente Saputo è tornata a giocare con entusiasmo e grande voglia di fare, così da far comprendere che il poker rifilato al Chievo, domenica scorsa, non è casuale. Al centro della scena sempre lui, lo svizzero classe 1986, che non è mai andato giù di tono neanche quando la squadra di Roberto Donadoni attraversava un momento di buio. Dzemaili, autore di una doppietta contro i clivensi, raggiunge quota 8 reti stagionali, una in più rispetto alla sua stagione più prolifica in tema di marcature, ovvero quella 2012/13 con la maglia del Napoli. Il centrocampista è sempre più da esempio per i più giovani come Verdi e Di Francesco, anche loro in rete contro il Chievo, e la loro crescita in prospettiva lascia ben sperare anche in chiave Nazionale. Non solo Bologna nell’ultimo turno che ha preceduto la sosta per le Nazionali, perché la Juventus ha conquistato un successo fondamentale nella corsa per lo scudetto sul campo della Sampdoria. I bianconeri hanno ottimizzato subito un’azione conclusa a rete da Cuadrado e difeso bene nel secondo tempo. Ai bianconeri risponde la Roma, che riesce a battere il Sassuolo con una buona prestazione. Bene anche il Napoli, che sul campo dell’Empoli ha rischiato di complicarsi la vita sul finale, anche se non ha mai dato la sensazione di aver perduto di mano il match. Chi delude nell’ultimo week end è la Lazio, che non va oltre il pari a reti inviolate sul campo del Cagliari. I biancocelesti, tra l’altro, avrebbero potuto allungare il passo sull’Inter, fermato sul pari sul campo del Torino. Torna dentro la zona Europa, anche se in coabitazione con le altre, l’Atalanta di Gasperini, che vince senza grosse difficoltà contro il Pescara. Torna a vincere il Milan, seppur di misura contro il Genoa. Mentre Palermo e Crotone vedono sgretolare le loro ultime speranze nella corsa per la salvezza: i rosanero perdono malamente sul campo dell’Udinese, i calabri si fanno beffare dalla Fiorentina sul finale, come spesso è avvenuto in questa stagione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*