Nicola Di Iorio, inaugurato l’ufficio al CLDV

Oltre 600 cittadini hanno affollato l’ufficio di circoscizione in un clima di musica e sapori italiani

DiIorio60

Il notaio Roberto Colavecchio, l’On. Nicola Di Iorio, il Sen. Basilio Giordano ed il consigliere Dominic Perri

Il notaio Roberto Colavecchio, l’On. Nicola Di Iorio, il Sen. Basilio Giordano ed il consigliere Dominic Perri

Montréal – Le porte erano più che aperte, sabato 17 settembre, nei nuovi uffici del deputato federale di Saint-Léonard-Saint-Michel, l’avv. Nicola Di Iorio. Oltre 600 persone, infatti, hanno stretto la mano al deputato che ha potuto così riabbracciare tutta la popolazione della sua circoscrizione prima di partire per Ottawa, in vista della nuova sessione parlamentare. In sole tre ore, dalle 10 alle 13, centinaia di persone hanno affollato l’ufficio del parlamentare per fare due chiacchiere, scattare una foto e riaffermare il forte legame che si è creato in questi mesi tra i cittadini e Di Iorio. All’evento hanno partecipato anche i presidenti di vari organismi italo-canadesi: il sindaco di Saint-Léonard Michel Bissonnet, i consiglieri municipali Dominic Perri, Patrizia Lattanzio, Mario Battista (tra gli altri), i deputati provinciali Filomena Rotiroti e David Heurtel (Ministro dell’ambiente del Québec), i deputati federali Angelo Iacono e Francesco Sorbara ed il senatore Basilio Giordano. Tanto buon umore in un clima di musica e sapori italiani, alla presenza della fisarmonica di Tony Commodari e dei piatti succulenti del Bistro del Centro Leonardo da Vinci. Tra gli ospiti, il presidente della CIBPA, Salvatore Cimmino, ha rivendicato il peso della Comunità italiana nella società canadese; il consigliere Dominic Perri ha lamentato l’insufficiente rappresentatività italo-canadese nel Parlamento federale, mentre il presidente del Congresso italo-canadese, regione Quebec, Pino Asaro, non ha nascosto il dispiacere per il fatto che nessuno dei deputati italo-canadesi sia stato nominato Ministro. Nel suo discorso, il deputato Nicola Di Iorio, oltre a ricordare le sue radici italiane e canadesi (“Ogni persona di origine italiana – ha detto Di Iorio – deve pensare di essere fortunato nell’appartenere ai due più grandi Paesi del mondo: Italia e Canada”), ha ringraziato calorosamente tutte le persone presenti per il loro continuo supporto ed ha ricordato come la circoscrizione di Saint-Léonard-Saint-Michel sia uno dei migliori esempi del successo del multiculturalismo canadese, visto che oltre 70 etnie vi coabitano in maniera pacifica e proficua. Ufficiale anche la squadra di collaboratori che affiancherà Di Iorio nella sua attività politica: nell’ufficio di Ottawa, Vanessa Mutoni e Jean-Luc Plourde, assistenti parlamentari; in quello di circoscrizione: Roberto Tassinario, direttore; Vivian Fiengo, responsabile immigrazione; Lia Messina, responsabile amministrazione, e Ngoc Ky Pham Luu, assistente. (V.G.)

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*