Dieci milioni all’Istituto di Cardiologia di Montréal

Il dono eccezionale della famiglia Saputo

Da sinistra: Joey Saputo, presidente dell’Impact di Montréal e dello Stadio Saputo insieme alla moglie Carmie Frassetti; Mirella Saputo, consorte di Lino Saputo; Lino Saputo, presidente del consiglio di amministrazione di “Saputo”; Amelia Violo, moglie di Lino A. Saputo Jr, capo della Direzione e vicepresidente del consiglio di amministrazione di “Saputo”

Da sinistra: Joey Saputo, presidente dell’Impact di Montréal e dello Stadio Saputo insieme alla moglie Carmie Frassetti; Mirella Saputo, consorte di Lino Saputo; Lino Saputo, presidente del consiglio di amministrazione di “Saputo”; Amelia Violo, moglie di Lino A. Saputo Jr, capo della Direzione e vicepresidente del consiglio di amministrazione di “Saputo”

Montréal – Un dono di 10 milioni di dollari da parte della famiglia Saputo a favore dell’Istituto di Cardiologia di Montréal (ICM) per la prevenzione delle malatttie cardiovascolari: si è chiusa così (e non poteva esserci finale migliore) la 16ª edizione del “Grand Bal des Vins-Coeurs” che si è tenuta il 7 settembre scorso presso gli studi del Cirque du Soleil, a Montréal. Dagli altri donatori della serata, circa un centinaio, la Fondazione della struttura sanitaria ha raccolto una somma pari a 1.7 milioni. La donazione dei Saputo – Lino A. Saputo Junior è membro del cda della Fondazione dell’ICM – è uno dei più importanti nel campo della sanità canadese, pari a quello del giocatore di hockey P.K. Subban a favore della Fondazione dell’Ospedale di Montréal per i bambini. “È un dono fenomenale – si è rallegrato Henri-Paul Rousseau, presidente del cda della Fondazione, nonché vicepresidente del consiglio di Power Corporation – : non sono solo 10 milioni, ma 10 milioni per la prevenzione!”. Questo importante dono della famiglia Saputo, gigante del settore lattiero-caseario canadese, permetterà in particolare la creazione di un Dipartimento specializzato nella ricerca cardiovascolare e nella prevenzione dei disturbi cognitivi presso l’Università di Montréal. Il centro di prevenzione cardiovascolare dell’ICM – che sarà rinnovato e intitolato alla famiglia Saputo – sarà impreziosito da alcune sale multifunzionali, per offrire più corsi e migliorare la formazione in materia di prevenzione. “Questo importante dono – ha dichiarato il dr. Denis Roy, presidente-direttore generale dell’ICM – consentirà all’Istituto di mantenere il suo ruolo di leadership nella prevenzione delle malattie cardiovascolari”. “L’offerta della famiglia Saputo – gli ha fatto eco il dr. Martin Juneau, direttore della prevenzione all’ICM – rappresenta un impegno storico per la prevenzione delle malattie cardiovascolari in Quebec e farà la differenza per la nostra istituzione”. Restituire alla Comunità è un valore imprescindibile nel cuore delle attività della famiglia Saputo, che vuole contribuire al miglioramento della società, in particolare attraverso la promozione di stili di vita sani, come l’attività fisica ed una buona alimentazione. (V.G.)

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*