Lotta alla criminalità giovanile a RDP e St-Léonard

In arrivo 30 mila $ per ‘Équipe RDP’ e 625 mila $ per le YMCA

Da sinistra:  Marc Tanguay, deputato di LaFontaine; Pierreson Vaval, direttore di ‘Équipe RDP’, e Normand Séguin, poliziotto al Commissariato di quartiere 45 di Rivière-des-Prairies, agente specializzato nella criminalità giovanile

Da sinistra: Marc Tanguay, deputato di LaFontaine; Pierreson Vaval, direttore di ‘Équipe RDP’, e Normand Séguin, poliziotto al Commissariato di quartiere 45 di Rivière-des-Prairies, agente specializzato nella criminalità giovanile

Québec – Il deputato della contea di LaFontaine, Marc Tanguay, a nome del Ministro degli Affari Municipali e della Sicurezza pubblica, nonché responsabile della regione di Montréal, Martin Coiteux, ha annunciato, nei giorni scorsi, la concessione di un sussidio finanziario pari a 30 mila $ a favore dell’organismo ‘Équipe RDP’ affinché possa portare a termine il progetto sulla prevenzione della criminalità giovanile. “L’esperienza maturata dallo staff di ‘Équipe RDP’ in materia di prevenzione – ha dichiarato Tanguay – è riconosciuta e apprezzata da tutta la Comunità del quartiere. La sua missione è essenziale per Riviere-des-Prairies ed è mio dovere appoggiane ed incoraggiarne l’opera”. Il contributo dell’organismo s’inserisce nel solco di un nuovo approccio preventivo avviato dal governo quebecchese in materia di sicurezza pubblica. “L’approccio reattivo, nonostante sia efficace, presenta dei limiti e non risolve i problemi a monte – ha aggiunto il Ministro Coiteux -: resto convinto che ciascun dollaro investito in prevenzione permetta di generare dei risparmi”. Nel Québec, ricordiamolo, i 17 organismi comunitari che operano a favore dei giovani potranno beneficiare di questo sostegno aggiuntivo del governo per un totale di quasi $ 500.000.

Sulla stessa falsariga, l’iniziativa che riguarda il quartiere di St-Léonard. Qui è stato lo stesso Ministro degli Affari Municipali e della Sicurezza Pubblica, Martin Coiteux, coadiuvato dalla vice presidente del comitato esecutivo di Montréal, Anie Samson, dal direttore generale delle YMCA del Québec, Stéphane Vaillancourt, e dalla deputata di Jeanne-Mance–Viger, nonché presidente della Commissione della cultura e dell’educazione, Filomena Rotiroti, ad annunciare un sussidio provinciale pari a 625 mila $ (spalmato in 5 anni) a favore di un progetto per la prevenzione della criminalità giovanile e della radicalizzazione a Saint-Léonard. “Il governo del Québec – ha dichiarato Coiteux – prende molto sul serio le problematiche associate alla sicurezza dei più giovani. Il nostro auspicio è quello di accrescere gli strumenti di azione puntando su diversi progetti, tra qui quello delle YMCA del Québec”. “A Saint-Léonard – ha aggiunto la Rotiroti – c’è una forte mobilitazione su questo tema e ciò mi rende orgogliosa! Questo finanziamento permetterà di concertare meglio le nostre azioni e di intervenire a monte per contrastare il fenomeno della radicalizzazione dei nostri giovani”. Un governo in azione – Nell’ultima manovra finanziaria, il governo ha annunciato sei misure in materia di prevenzione del crimine. A questo proposito, per i prossimi tre anni ben 9 milioni $ saranno destinati al Ministero della Pubblica Sicurezza. Lo scorso febbraio, infine, il Ministro ha annunciato un programma di ‘Prevenzione Giovanile’ volto a dotare gli operatori in prima linea degli strumenti necessari a contrastare e prevenire i problemi riguardanti la sicurezza dei giovani.

Da sinistra:  Filomena Rotiroti, deputata di Jeanne-Mance–Viger; Martin Coiteux, Ministro della Sicurezza Pubblica; Anie Samson, vice presidente comitato esecutivo MTL, e Stéphane Vaillancourt, dg delle YMCA del Québec

Da sinistra: Filomena Rotiroti, deputata di Jeanne-Mance–Viger; Martin Coiteux, Ministro della Sicurezza Pubblica; Anie Samson, vice presidente comitato esecutivo MTL, e Stéphane Vaillancourt, dg delle YMCA del Québec

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*