Superfantastico: vincono D’Alesio e Melino

La 21° edizione con Silvana Di Flavio e Nick De Vincenzo

superfantastico2016

Montréal – L’8 Maggio, in occasione della, a noi tutti tanto cara, Festa della Mamma, e in una domenica di primavera timida e di pioggia dolce, si sono tenute le finali di Superfantastico, il più importante concorso di canto italiano in Nord America, ideato nel 1995, presentato e organizzato da Silvana Di Flavio e Nick De Vincenzo, quest’anno alla sua 21ª edizione. La location stavolta è stata il Théâtre Maisonneuve di Place Des Arts, nel cuore dell’effervescenza culturale del Quartier des Spectacles.  Importanti e numerosi gli sponsor, dai soliti fedeli sostenitori delle iniziative comunitarie a nuovi entusiasti inserzionisti. La stretta collaborazione con i concorsi canori italiani permette ai vincitori di Superfantastico di conoscere i palcoscenici in Italia e ai giovani talenti italiani, come Nico Fortunato, vincitore del “Vinile d’Argento”, di esibirsi in Canada. Vittorie tutte maschili per questa edizione, al contrario della precedente. Vincitore del 1° gruppo Alexander D’Alesio, 11 anni, di Saint-Laurent, un piccolo gentiluomo, serio, disciplinato, buono e cordiale, ama la polenta e le lasagne, ha iniziato a studiare canto da piccolissimo, ma da grande vuole fare il medico. “Grande amore” è la canzone con la quale il trio Il Volo ha vinto il Festival di Sanremo 2015, dunque interpretata da due tenori e un baritono che contro-cantano insieme, abituandoci ad un effetto della canzone molto articolato e potente, difficile da riprodurre per una sola e così giovane voce.

Vincitore del 2° gruppo Mike Melino, con “Se telefonando”, storica canzone di Mina del 1966, scritta da Maurizio Costanzo, con arrangiamenti di Ennio Morricone, reinterpretata da Nek con una cover del 2015. Già vincitore della 10ª edizione di Superfantastico nel 2005, con “Vivo per lei” degli O.R.O.,11 anni dopo Mike fa il bis con una voce tecnicamente matura e una presenza scenica ormai da vero artista.

Gli altri finalisti: Samantha Calabrese (“Festa”, Raffaella Carrà); Marie-Angeles Boccardi, (“Senza pietà”, Anna Oxa); Ariana Ianniciello (“Strani amori”, Laura Pausini); Selena Victoria Lemme (“Piccole cose”, Deborah Iurato); Gianna Scarapicchia (“Quando nasce un amore”, Anna Oxa); Amanda Amari (“Anche se fuori è inverno”, Deborah Iurato); Rosamaria La Posta (“Quando l’amore diventa poesia”, Orietta Berti), Antonella Ruffolo (“L’ultimo addio”, Annalisa).

Dulcis in fundo dello spettacolo, la prestigiosa performance strumentale del chitarrista Robert Michaels e una giuria di competenze internazionali, presieduta dal noto critico musicale Dario Salvatori, giunto appositamente dall’Italia.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*